La sedia Barcellona e il padre del “less is more”

mies-tagliata

La sedia Barcellona tra regalità e funzionalità

 

mies_van_der_rohe_barcelona_chair_5_sq_947x14210barcelonachair9

 

 

(credits : catalogo Knoll)

 

La sedia e lo sgabello Barcellona furono disegnati dall’architetto Mies Van der Rohe per il padiglione tedesco in occasione dell’esposizione universale di Barcellona del 1929.

 

 

mies-1

Per comprendere le ragioni che giacciono dietro alle scelte delle forme e dei materiali della sedia Barcellona è necessario esplorare un universo fatto di ricerca, visioni e intuizioni che ha portato Mies ad essere uno degli architetti più celebri del ‘900.

 

Esponente del movimento modernista , per Mies la ricerca è un’incessante attività che mira a trovare un equilibrio tra la funzionalità e la forma. Egli denuncia il bello e la forma fine a se stessi esaltando il processo creativo e progettuale che è fatto di idea ma anche di immersione nella realtà, di integrazione tra arte e industria, tra filosofia e artigianato.

Mies contribuì in maniera consistente allo sviluppo della filosofia dell’architettura come direttore della Bauhaus, istituto di formazione artistica nato per superare l’antinomia tra arte e artigianato, tra il concettualismo e l’arte del saper fare.

 

1280px-the_barcelona_pavilion_barcelona_2010

 

Con il Padiglione Barcellona, che ospita sgabello e sedia Barcellona, Mies rappresenta la cultura tedesca sperimentando nei materiali e nelle forme quegli elementi che diventeranno i suoi segni distintivi in età più matura, come il pilastro in acciaio e il telaio in acciaio e vetro.

 

credits: catalogo Knoll

Sgabello e sedia Barcellona sono un esempio di modern classic design, dal momento che fondono lo stile minimalista del movimento modernista con gli accenti opulenti e regali dello stile classico.

Erano concepiti come punto di riposo per il re e per la regina di Spagna e per questo il loro design si ispira alle sedie e sgabelli pieghevoli utilizzati dall’aristocrazia dell’antica Roma.

 

I materiali sono estremamente innovativi: la struttura è in acciaio cromato, i cuscini sono in pelle e costituiti da 40 riquadri tagliati e cuciti a mano con trapuntatura a bottoni. Le cinghie di sostegno sono in cuoio, dello stesso colore dei cuscini.

 

mies-particolareFu ridisegnata nel 1950 dallo stesso Mies che apportò alcune modifiche come rendere il telaio costituito da un unico pezzo senza saldature. La sedia Barcelona fu commercializzata pochi anni dopo dalla Knoll a cui Mies cedetti i diritti e che dette nuova vita e popolarità alla sedia.

 

Immagini 717

 

Mies è stato reso celebre da opere quali il padiglione di Barcellona Villa Tugendhat (Repubblica Ceca), Farnsworth House (Illinois), il Seagram Building (NY) ed è conosciuto al grande pubblico per il suo motto “less is more”, una filosofia che implica un percorso di ricerca il cui punto di approdo impone l’essenzialità come essenza delle cose stesse.

Continua a seguire il nostro blog per altre curiosità sulla storia del design, per consigli di arredamento e molto altro ancora!