I CONSIGLI PER UNA PERFETTA ZONA STUDIO.

DSCN2592
La zona studio dev’essere un luogo superfunzionale. Con piccoli accorgimenti, potremo averne una perfetta anche nella nostra casa.
Si può optare, per esempio, per una combinazione di elementi fissi e mobili, come una scrivania ampia e dei contenitori mobili che possono essere spostati facilmente anche restando nella propria postazione di lavoro.
Per rendere più ampia e maneggevole la tua scrivania, liberandola dal PC, basta un carrello porta-computer o un porta tastiera estraibile facilmente montabile sulla qualsiasi postazione.
Una sedia confortevole, inoltre, è fondamentale per mantenere la corretta postura di lavoro.Queste sono le regole essenziali:
1 una sedia di tipo ergonomico è la soluzione migliore per i lavoratori sedentari; consente infatti libertà di  movimento, in posizioni diverse;.
2 appoggiare la schiena completamente alla sedia;
3 lo schermo del computer di fronte a noi deve formare un angolo di 30° con la nostra linea diretta di visione;
4  i nostri piedi devono appoggiarsi perfettamente al suolo;
5 la luce nell’ambiente di lavoro dovrebbe essere tra  i 500 e i 1000 lux, ma, in presenza di un computer è richiesto un livello luminoso inferiore, tra i 300 e i 500 lux, dal momento che il monitor, a sua volta, è una sorgente luminosa.
6 la nostra sedia deve essere regolabile in altezza, ossia che ci consenta di guardare il monitor senza piegare il collo, lo stesso vale per lo schienale.
Per quanto riguarda la luce.
Un proiettore a morsetto è l’ideale, per la nostra aerea studio; economici e versatili si applicano su scrivanie, comodini o piani di lavoro e consentono un fascio di luce potente. 
La loro più grande funzionalità è quella di non occupare eccessivo spazio e quindi di mantenere in ordine e ben illuminata la nostra postazione.
Adesso siamo pronti per lavorare in assoluta tranquillità e senza alcuno stress per il nostro corpo.