Come nasce un divano

untitled-1

Siamo in Italia! La lavorazione è ancora artigianale: l’unico modo per garantire un alto livello qualitativo. Il laboratorio rispetta, naturalmente, tutte le normative per la tutela dei lavoratori, della sicurezza e dell’ambiente. E’ la forza del made in Italy e delle centinaia di piccole aziende che lavorano in questo bellissimo settore, come nella moda.
La specializzazione delle persone è molto alta, grazie ad anni di esperienza. Si tratta di lavori che richiedono una grande manualità e che non si improvvisano.

Un divano richiede (non è facile immaginarlo ma è così):
– più di 800 ore di studio: dalla progettazione, al prototipo, alla messa in produzione
– ricerca continua dei materiali: dalle scocche, ai piedini, alle imbottiture, al filo, ai tessuti, alle pelli … (ogni anno ci sono due collezioni diverse, come la moda!)
– test di laboratorio (resistenza alle sollecitazioni, al lavaggio, al peso), per dare 10 anni di garanzia.
– 20 ore di lavorazione: dal taglio, alla realizzazione, alla cucitura, al controllo qualità, all’imballo

Materiali pregiati e ore di lavorazione:
– 40 kg di struttura portante in legno di abete massello
– fasce elastiche tiranti, cuscinature in gommapiuma con portata differenziata
– imbottitura in piume
– 12 metri di tessuto o pelle
– quasi 100 metri di filo (cotone e filo nautico!), 10.000 punti di cucitura.

Grazie alla cura, alla passione ed all’impegno quotidiano di tutti!